Carta Ricarica EVO

Ricarica Evo è la carta conto prepagata di nuova generazione che ti permette di compiere le principali operazioni effettuate con il conto corrente. Ricarica EVO funziona come un conto, ma senza alcuna imposta di bollo e con canone mensile azzerabile. Inoltre, operare online sarà ancora più facile: nessun rischio per tutti i tuoi acquisti in internet.

 

 

 

 

Come si Usa?  Come si ricarica?
  Inviare e ricevere bonifici   Presso le filiali della tua banca, in contanti o con addebito diretto su conto corrente. 
  Pagare bollette e utenze con domiciliazione RID   Con bonifico presso tutti gli sportelli bancari o mediante internet banking.
  Ricaricare  il cellulare    Con bollettino freccia presso tutti gli sportelli bancari o mediante internet banking.
  Prelevare in tutto il mondo   Con SMS dopo aver abilitato il servizio presso la tua banca.
  Effettuare acquisti online in totale sicurezza   Presso gli ATMWeb abilitati al servizio con carta bancomat o altra carta prepagata
  Accreditare un importo massimo di 30.000 Euro    

 

Attivando il servizio di alert SMS vieni avvisato ogni volta che la tua Ricarica EVO effettua un’operazione sopra la soglia prestabilita; puoi inoltre ricevere via SMS gli aggiornamenti sui movimenti effettuati e sulla disponibilità residua. Grazie al codice IBAN stampato direttamente sulla carta hai tutto a portata di mano e puoi gestire le tue operazioni in totale autonomia.

LEGGI LA SCHEDA INFORMATIVA SULLA SICUREZZA DEI PAGAMENTI IN INTERNET

FOGLIO INFORMATIVO (Persone Fisiche)

Vota questo articolo
(3 Voti)
Torna in alto

Chi Siamo

La Banca di Credito Cooperativo La Riscossa di Regalbuto è stata fondata nel 1922 a Regalbuto (Enna) dove ha iniziato a operare in favore dei reduci della I guerra mondiale sostenendo l’attività degli agricoltori e degli artigiani.

Dopo oltre 90 di attività: una rete di 17 sportelli distribuiti in quattro provincie (Enna, Catania, Messina e Siracusa), 1.095 Soci, 81 dipendenti, un patrimonio netto di oltre 58 milioni di Euro e masse amministrate per 547 milioni.

 

 

 

 

Top of Page