Giu 14

Giocare con la storia: un progetto per la cultura e per le generazioni future In evidenza

Sabato 15 marzo alle ore 10:30 a Catania presso il Monastero dei Benedettini  è stato inaugurato il progetto "Giocare con la storia". Officine Culturali, con il sostegno della Banca, restituisce così all'utenza la possibilità di accedere a un'altra suggestiva area del Monastero dei Benedettini di Catania: il Decumano. La strada lastricata di epoca romana, che corre sotto le ex scuderie oggi adibite ad aule per la didattica del Dipartimento di Scienze Umanistiche, sarà di nuovo calpestabile grazie alla realizzazione di un rampa d'accesso. I lavori, iniziati il 27 gennaio, hanno inoltre permesso di creare uno scavo archeologico simulato a scopo ludico-didattico dedicato ai più piccoli a ridosso del lastricato lavico di epoca imperiale. Il progetto permetterà alle migliaia di bambini che già frequentano il Monastero dei Benedettini, di entrare in relazione con la storia, divenendo piccoli archeologi per un giorno. Il progetto è stato realizzato con l'indispensabile collaborazione del Museo Regionale - Parco Archeologico Greco Romano di Catania e l'Università degli Studi di Catania, nell'ottica di un maggiore coinvolgimento delle generazioni future sul tema della conservazione e della valorizzazione dei beni culturali. Officine Culturali e la Banca, grazie anche alla sponsorizzazione tecnica dell'Ente Scuola Edile di Catania, hanno destinato le proprie energie al coinvolgimento delle classi delle scuole primarie.

I primi utenti saranno proprio i bambini di Regalbuto che sabato mattina inaugureranno lo scavo ritrovando "reperti" di diverse epoche storiche, coadiuvati dalla Sezione Didattica di Officine Culturali.
Alla giornata inaugurale erano presenti l'Assessore regionale dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana, Mariarita Sgarlata; il Presidente della Banca di Credito Cooperativo la Riscossa di Regalbuto, Maria Rosa Rubulotta; il Direttore del Dipartimento di Scienze Umanistiche, Giancarlo Magnano San Lio; il Presidente di Officine Culturali, Francesco Mannino.

 

 

Altro in questa categoria: In ricordo dei soci fondatori »
Torna in alto

Chi Siamo

La Banca di Credito Cooperativo La Riscossa di Regalbuto è stata fondata nel 1922 a Regalbuto (Enna) dove ha iniziato a operare in favore dei reduci della I guerra mondiale sostenendo l’attività degli agricoltori e degli artigiani.

Dopo oltre 90 di attività: una rete di 17 sportelli distribuiti in quattro provincie (Enna, Catania, Messina e Siracusa), 1.095 Soci, 81 dipendenti, un patrimonio netto di oltre 58 milioni di Euro e masse amministrate per 547 milioni.

 

 

 

 

Top of Page